Katia Cruz Cuero è una donna cubana a cui i servizi sociali italiani, hanno sottratto i tre bambini, di questi uno appena nato mentre lo stava allattando. Katia, non è una cattiva madre e non osava violenza nei bambini, Katia ha solo avuto la sfortuna di incontrare un uomo che la maltrattava.

L’unica colpa di Katia è aver denunciato quest’uomo. I servizi sociali le hanno portato via i bambini in virtù della legge 403, sono interventi sottraendole i bambini, con una ferocia inaudita, il più piccolo le è stato rapito mentre lo stava allattando.

I servizi sociali, privi di una formazione specifica in certi casi utilizzano un potere che va a sostituirsi a quello del giudice e delle forze dell’ordine, una vera e propria vergogna mondiale.

#

No responses yet

Lascia un commento

Come usare il blog

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati al sito.

Viene richiesto quindi un buon comportamento, cioè di mantenere un atteggiamento civile ed educato e di impegnarsi ad agire con rispetto ed onestà sia verso gli altri utenti, sia verso l’amministratore, pubblicando solo messaggi che contengano informazioni corrette e veritiere.

L’amministratore si riserva la facoltà di chiudere i commenti, bannare od espellere gli iscritti in caso di comportamento non consono.

Associazione Una Vita Sottile
Archivi
Disclaimer

Le informazioni contenute nel presente sito internet sono frutto di una accurata selezione di fonti da noi considerate attendibili. Non se ne garantisce l’accuratezza o la completezza e nulla, in questo sito, è stato realizzato per fornire questa garanzia. Il Gruppo ETAV e le associazioni ad esso aderenti non si assumono alcuna responsabilità per i danni derivanti dall’uso d’informazioni contenute in questo sito. Il presente sito web non contiene informazioni aggiornate con cadenza periodica e non può quindi essere considerato “periodico” o in ogni caso “prodotto editoriale ” ai sensi dell’art. 1 legge 62/2001. L’aggiornamento del presente sito web avviene di volta in volta secondo le necessità dell’Associazione Una Vita Sottile, del Gruppo ETAV o delle associazioni ad esso aderenti.

Nomi, marchi e alcuni testi presenti sul sito appartengono ai legittimi proprietari e sono riportati per scopi informativi.

Sito registrato presso l’ass.ne italiana siti contro la pedofilia