Sono 12 i ragazzi tra il Veneto e altre 4 regioni, in prevalenza minorenni, indagati per diffusione e detenzione di materiale pedopornografico e istigazione a delinquere nell’indagine sulla chat di whatsapp denominata “Gruppo Utistico”

Perquisizioni e sequestri di smartphone, memorie sd, pc, chiavette usb sono stati eseguiti in Toscana, Piemonte, Lombardia, Veneto e Campania a seguito dell’indagine condotta dalla procura di Firenze e dai carabinieri di Siena dopo gli accertamenti su uno degli indagati coinvolto nell’inchiesta sulla chat “the Shoah party”, anch’essa legata a contenuti pedopornografici e di odio razziale.

Ulteriori accertamenti sono in corso su altri partecipanti alla chat, una ventina in tutto tra ragazzi e ragazze, che condividevano tra loro immagini e filmati con bambini in tenerissima età, costretti a subire atti di natura sessuale disumani.

Claudio Greggio presidente dell’Associazione Una Vita Sottile commenta: “E’ importante concentrare le indagini sulle motivazioni per cui questi ragazzi hanno aperto o aderito a questi gruppi di chat, si indaghi sulle famiglie e sulla vita privata dei giovani, ma è importantissimo individuare le piccole vittime, alla mercè di tutti i Mario, Marco e Pino sparsi per il globo della rete”.

#

No responses yet

Lascia un commento

Come usare il blog

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati al sito.

Viene richiesto quindi un buon comportamento, cioè di mantenere un atteggiamento civile ed educato e di impegnarsi ad agire con rispetto ed onestà sia verso gli altri utenti, sia verso l’amministratore, pubblicando solo messaggi che contengano informazioni corrette e veritiere.

L’amministratore si riserva la facoltà di chiudere i commenti, bannare od espellere gli iscritti in caso di comportamento non consono.

Associazione Una Vita Sottile
Archivi
Disclaimer

Le informazioni contenute nel presente sito internet sono frutto di una accurata selezione di fonti da noi considerate attendibili. Non se ne garantisce l’accuratezza o la completezza e nulla, in questo sito, è stato realizzato per fornire questa garanzia. Il Gruppo ETAV e le associazioni ad esso aderenti non si assumono alcuna responsabilità per i danni derivanti dall’uso d’informazioni contenute in questo sito. Il presente sito web non contiene informazioni aggiornate con cadenza periodica e non può quindi essere considerato “periodico” o in ogni caso “prodotto editoriale ” ai sensi dell’art. 1 legge 62/2001. L’aggiornamento del presente sito web avviene di volta in volta secondo le necessità dell’Associazione Una Vita Sottile, del Gruppo ETAV o delle associazioni ad esso aderenti.

Nomi, marchi e alcuni testi presenti sul sito appartengono ai legittimi proprietari e sono riportati per scopi informativi.

Sito registrato presso l’ass.ne italiana siti contro la pedofilia